L’aeroporto internazionale di Napoli Capodichino (in precedenza denominato Aeroporto Militare del Campo di Marte) è stato dedicato all’aviatore Ugo Niutta ed è attualmente lo scalo più grande ed importante di tutto il sud Italia, secondo per traffico passeggeri soltanto all’aeroporto di Catania-Fontanarossa. Lo scalo napoletano serve tutta la Campania e buona parte delle regioni confinanti, è per una piccola parte compreso nel territorio comunale di Casoria e sorge in un’area densamente antropizzata. Una delle criticità maggiori di questo scalo è proprio quella relativa al sorvolo a bassissima quota della zona nord-occidentale della città da parte degli aerei impegnati negli atterraggi e nelle partenze dalla pista 6. L’aeroporto offre collegamenti con la maggior parte dei principali hub europei e mette a disposizione un altissimo numero di destinazioni continentali ed extra-continentali. La storia di questo aeroporto comincia agli albori del secolo scorso: l’anno della sua inaugurazione è il 1910, allorquando cominciarono le primissime esibizioni aeree da parte di velivoli privati su quello che al tempo era denominato Campo di Marte, l’ampia distesa pianeggiante già utilizzata in epoca borbonica come luogo per esibizioni ed addestramenti militari. I primi voli civili atterrarono a Capodichino nel 1919 e di lì a poco molte compagnie aeree presero a volare assiduamente sullo scalo. Durante la Seconda guerra mondiale l’area venne utilizzata in maniera assidua dall’esercito statunitense e dalla United States Army Air Forces. Non appena le unità di combattimento vennero dislocate altrove, il Comando dell’Aviazione americana cominciò ad impiegare l’aeroporto come principale scalo per gli aerei da carico, nonché per il transito dei velivoli che conducevano in Italia i militari di ritorno dalle missioni. A partire dal 1950, l’aeroporto di Napoli Capodichino prese a funzionare esclusivamente per il traffico civile e proprio da quella data cominciò anche uno sviluppo inarrestabile, culminato nel 1995, quando lo scalo fu privatizzato e al contempo interessato da un enorme piano di investimenti, per un totale di oltre 145 milioni di euro. Proprio in quell’anno venne inaugurato il Terminal 2 dedicato ai voli charter, mentre a distanza di cinque anni fu presentata al pubblico la nuova sala partenze. Nell’agosto del 2015 il Terminal 2 è stato eliminato per far posto alla nuovissima stazione Aeroporto-Capodichino situata sulla Linea 1 della metropolitana. La realizzazione di questa importantissima stazione verrà intrapresa nel 2018. Con l’acquisizione del pacchetto azionario di maggioranza da parte della società denominata BAA, l’aeroporto di Napoli è stato il primo scalo italiano ad essere privatizzato. Nel maggio del 1999, la società detentrice del pacchetto azionario di maggioranza decise di cedere una quota pari al 5% alla Interporto Campano Spa. Nell’estate del 2006 il Consorzio ADI (Airport Development Investment Ltd), gestito dal gruppo iberico Ferrovial, acquisì l’intera proprietà del gruppo BAA, divenendo il nuovo azionista di riferimento. Nel 2010, tuttavia, ADI ha ceduto la maggioranza delle azioni a GESA, società detenuta dal gruppo italiano F2i (Fondi Italiani per le Infrastrutture, società italiana per la gestione del risparmio). Il 6 febbraio del 2015, F2i Aeroporti SPA ha deciso di cedere il 49% delle azioni ad una cordata composta dalle aziende Ardian (60%) e Credit Agricole Assurances (40%). Il 13 giugno del 2017, infine, all’aeroporto di Napoli è stato conferito il riconoscimento “Aci Europe Award” in quanto miglior scalo d’Europa per la categoria compresa fra 5 e 10 milioni di passeggeri.

Distanza dell’aeroporto dal centro città
L’aeroporto di Napoli Capodichino si trova in una zona densamente abitata, a circa quattro chilometri dalla stazione centrale di Napoli, fra i quartieri di Secondigliano e San Carlo all’Arena, al centro dell’area ribattezzata Capodichino.

I servizi offerti dallo scalo napoletano
L’aeroporto di Napoli Capodichino offre la possibilità di raggiungere la maggior parte dei grandi scali italiani come Fiumicino, Palermo, Genova, Milano (sia Malpensa che Linate), Torino, Venezia, Catania, Cagliari, Bologna, Olbia, Trieste e Bergamo. Da Capodichino partono anche numerosi voli charter per le capitali europee più importanti. Dal 2005 offre, inoltre, voli intercontinentali per New York – JFK tramite la compagnia aerea Meridiana, ai quali nel 2010 si sono aggiunti quelli verso Sharm el Sheikh assicurati da Trawel Fly. Dal 2012, infine, sono attivi voli charter verso Tunisi tramite Tunis Air. Da alcuni anni l’aeroporto accoglie anche aerei di grosse dimensioni come i Boeing 767 di Meridiana e i Boeing 767 di Blue Panorama Airlines, diretti a Marsa Alam e Sharm el Sheikh. Ad oggi, l’aeroporto è un hub secondario della compagnia Meridiana Airlines ed è una delle basi principali di Easy Jet, con 36 destinazioni diverse presenti in carniere. Lo scalo costituisce anche la base di Alitalia e, seppur molte compagnie fra cui Lufthansa, Air France, Blue Air, Iberia e Air Berlin non abbiano una base operativa in loco, riescono comunque ad offrire un alto numero di destinazioni differenti. Nel dicembre del 2016 anche Ryanair, fra le compagnie low cost più famose al mondo, ha annunciato la sua presenza presso lo scalo campano a partire dal 2017, anno durante il quale ha inaugurato ben 19 nuove destinazioni. La crescita esponenziale di questo aeroporto è stata confermata anche dalla recente inaugurazione del primo capsule hotel in Italia (11 gennaio 2017). Fra i principali servizi aeroportuali garantiti dallo scalo figurano un servizio di autonoleggio (gestito da aziende fisiche e online), una biglietteria, il check-in rapido, il deposito bagagli, un ufficio doganale, ascensori e scale mobili in grado di collegare i vari piani di cui si compone la struttura, un ufficio informazioni dotato di diversi sportelli, un internet point, un pronto soccorso, una sala dedicata ai passeggeri con ridotta mobilità, due bancomat, un ufficio per i bagagli smarriti, una cappella ed alcune sale d’attesa dotate di poltroncine e schermi Tv. I sei diversi parcheggi, di cui uno (quello indicato con la sigla P3) interamente sotterraneo e dotato di accesso diretto al terminal, offrono un totale di 1408 posti auto.

Negozi situati all’interno dello scalo
L’area shopping collocata prima dei controlli offre i seguenti store: Victoria’s Secret (unico store in Campania, offre lingerie, profumi, cosmetici e prodotti di bellezza); Crai (mini market); Tagliati per il Successo (parrucchiere per uomo e donna, offre anche trattamenti estetici di alta qualità); Sunstore (edicola, tabacchi e articoli da regalo); Sole & Vista (vende occhiali da sole e prodotti di ottica); Silvian Heach (abbigliamento e accessori per donna); in Scintille (gioielli e preziosi); Camomilla (abbigliamento, intimo ed accessori per donna); Napolimania (gadget e oggettistica a tema relativi alla città di Napoli e alle sue tradizioni); la Feltrinelli (libri, cd-dvd, gadget e articoli da cartoleria). Nell’area shopping che segue i controlli, invece, sono presenti i seguenti brand: Monnalisa (abbigliamento e scarpe per bambino e bambina); Boggi (abbigliamento elegante per uomini di successo); Tesorone – Luxury Brand (sandali da donna realizzati a mano); Coccinelle (borse e accessori di pelle); K-Way (abbigliamento sportivo anti-pioggia per uomo, donna e bambino); Pinko (abbigliamento ed accessori da donna); Kimbo (un piccolo store mono marca dedicato ad una delle case di torrefazione più celebri al mondo); Jaked (abbigliamento donna e uomo per l’estate ed il mare); Fedon (borse da lavoro e da viaggio, trolley e articoli di pelletteria); Sartoria Condotti (abbigliamento da uomo offerto da un classico del Made in Naples, fra i più richiesti al mondo); Toys Company (giocattoli per l’infanzia); Andreano (guanti, foulard e sciarpe); Aeronautica Militare (abbigliamento militare ispirato all’aviazione); Yamamay (abbigliamento casual, intimo e sportivo per donna); Carpisa (borse, valige ed accessori di moda). Presso l’aeroporto di Napoli Capodichino non mancano i punti ristoro, ideali per trascorrere qualche ora di totale relax e per assaggiare alcune delle specialità locali ed internazionali proposte da alcuni dei più grandi interpreti della cucina partenopea e non. Prima dell’area controlli sono presenti i seguenti bar e corner food: Moccia (rosticceria e pasticceria); Air Cafè Ristobar (caffetteria e punto ristoro); Tradizione Italiana (il bar che un ottimo caffè proveniente dalla lunghissima tradizione italiana); Fratelli la Bufala (snack, pizza e friggitoria di ogni genere); Mc Donalds (il fast food più famoso al mondo offre più di cento posti a sedere e menù dedicati sia agli adulti che ai più piccoli); MO Cafè (cibo semplice e delizioso, ma soprattutto artigianale, per una pausa pranzo saporita e genuina). Fra i principali punti ristoro situati al di là dei controlli annoveriamo: Briciole (un ambiente confortevole e ricco di delizie, esposte nelle lunghe vetrine presso cui acquistare una delle tantissime proposte sia dolci che salate); i’Amme (boulangerie, caffetteria e yogurteria che tratta principalmente latte di bufala e derivati); Giappo (sushi bar ideale per assaporare alcune delle delicate proposte di pesce crudo mutuate direttamente dalla millenaria cultura gastronomica giapponese); Wine Bar Feudi San Gregorio (una delle etichetta enologiche più famose del territorio campano espone i suoi vini presso questo elegante punto vendita, ideale per assaporare il meglio della tradizione vitivinicola campana); Ristorante San Gregorio (qui è possibile assaporare alcune delle ricette più appetitose della cucina campana). Insomma, lo scalo napoletano non lesina di certo in quanto a proposte sia gastronomiche che dedicate allo shopping, in modo da permettere a qualsiasi passeggero in attesa del proprio volo di impiegare il tempo come meglio crede, concedendosi alcuni attimi di sano relax.

In caso di ritardi o cancellazioni, si può chiedere un rimborso per volo in ritardo o un rimborso per volo cancellato in maniera semplice e gratuita, contattando i nostri esperti al 342/1031477, inviando una mail a info@easyrimborso.it  o compilando il nostro modulo contatti in home page per essere richiamati entro 24 ore.

<- Torna su Aeroporti Italiani