DOMANDE FREQUENTI SUI SERVIZI

Risposte ai dubbi e alle domande sui servizi offerti

A cosa serve EasyRimborso?

EasyRIMBORSO.it è un portale online dedicato a raccogliere e gestire richieste di assistenza legale da parte dei passeggeri delle compagnie aeree che intendono richiedere un rimborso / risarcimento a seguito di uno o più disagi subiti (cancellazione, ritardo, overbooking, danneggiamento e/o smarrimento bagagli, etc.).

Come funziona EasyRimborso?

Contattataci attraverso gli strumenti messi a disposizione all’interno del sito, preferibilmente compilando uno dei moduli di richiesta on-line disponibili. Nel più breve tempo possibile il nostro staff di esperti valuterà la richiesta, ricontattandoti per illustrarti l’iter da seguire al fine di ottenere il giusto risarcimento previsto dalla normativa di legge, adoperandosi (ove necessario) anche dinanzi alla competente autorità giudiziaria.

Quanto costano i servizi di EasyRimborso?

Nessun costo. I costi del nostro intervento sono ad esclusivo carico della compagnia aerea inadempiente. In nessun caso ci rivaliamo sul nostro utente.

La compilazione e l’invio di una richiesta di assistenza è vincolante?

No, nessun vincolo. L’invio di una richiesta di assistenza non comporta alcun impegno. Solo successivamente alla verifica della documentazione e delle informazioni fornite si procede, di comune accordo, alla formalizzazione dell’incarico.

Per ricevere la vostra assistenza è necessario registrarsi?

No. Il nostro servizio non prevede registrazioni o iscrizioni. Chiuque compilando il form o inviando una mail a info@easyrimborso.it   può richiederci assistenza senza assumere alcun impegno nei nostri confronti.

Cosa posso fare per tutelarmi da eventuali cancellazioni, ritardi e/o overbooking?

Ti suggeriamo di conservare sempre i titoli di viaggio (biglietto, prenotazione e carta di imbarco) e di sporgere reclamo direttamente in aeroporto, richiedendo alla compagnia (o all’ufficio competente in aeroporto) di certificare il disagio/disservizio subito.

In quali casi non ho diritto ad un rimborso/risarcimento?

tale diritto cessa quando la compagnia aerea dimostra che la cancellazione/ritardo oltre le 3 ore del volo è causata da circostanze eccezionali (avverse condizioni meteorologiche, allarmi per la sicurezza, scioperi, etc.); tale diritto cessa anche se il passeggero è stato informato della cancellazione voli:

– con almeno due settimane di preavviso;

– nel periodo compreso tra due settimane e sette giorni prima della data di partenza e nel caso in cui venga offerto un volo alternativo con partenza non più di due ore prima rispetto all’orario originariamente previsto e con arrivo presso la destinazione finale al massimo quattro ore dopo l’orario originariamente previsto;

– meno di sette giorni prima e nel caso in cui venga offerto un volo alternativo con partenza non più di un’ora prima dell’orario originariamente previsto e con arrivo presso la destinazione finale al massimo due ore dopo l’orario originariamente previsto.

È importante sottolineare che il pagamento della compensazione non impedisce ai passeggeri di effettuare una richiesta di rimborso del danno ulteriore, soggettivo, subito a causa del disservizio.

A quanto ammonta il risarcimento (compensazione pecuniaria)?

L’importo del rimborso, varia in base alla tratta ed è compreso tra i 250 e i 600 Euro (diritto alla compensazione pecuniaria):

  • 250€ per tratte aeree inferiori o pari a 1500 km
  • 400€ per tratte comprese tra i 1500 e i 3500 km
  • 600€ per le tratte superiori a 3500 km

*tratte aeree intracomunitarie

La compagnia non mi riprotegge su un altro volo, quali sono i diritti del passeggero?

Se la compagnia che ha cancellato il volo non riprotegge (cioè non riprenota sul primo volo disponibile o in una data successiva), deve garantire il diritto alla compensazione pecuniaria (tra 250 e 600 euro) e deve rimborsare il costo del biglietto aereo. Inoltre, oltre al rimborso volo cancellato, qualora fosse possibile concordare un ricollocamento in altro volo, la compagnia aerea deve fornire i seguenti servizi:

– pasti e bevande in relazione alla durata dell’attesa;

– adeguata sistemazione in albergo nel caso in cui siano necessari uno o piu’ pernottamenti;

– trasferimento dall’aeroporto al luogo di sistemazione e viceversa;

– due chiamate telefoniche o messaggi via telex, fax o mail.

Nel caso in cui la compagnia non dovesse fornire tali servizi, TUTTE LE SPESE SOSTENUTE E CERTIFICATE (conservare tutti gli scontrini!) dovranno essere rimborsate!

Ho diritto ad un rimborso anche nel caso di volo in ritardo?

Per voli intracomunitari ed extracomunitari con distanze inferiori o pari ai 1500 Km si ha diritto all’assistenza se il volo subisce un ritardo di almeno 2 ore.

Per voli intracomunitari con distanze superiori a 3500 Km e tutti gli altri voli che percorrono distanze comprese tra 1500 e 3500 Km si ha diritto all’assistenza se il volo subisce un ritardo di almeno 3 ore

Per i voli con distanze superiori ai 3500 Km al di fuori dell’Unione Europea si ha diritto all’assistenza se il volo subisce un ritardo di almeno 4 ore.

Il diritto all’assistenza garantisce:

  • pasti e bevande in relazione alla durata dell’attesa
  • sistemazione in albergo, nel caso in cui siano necessari uno o più pernottamenti
  • trasferimento dall’aeroporto al luogo di sistemazione e viceversa
  • due chiamate telefoniche o messaggi via telex, fax o posta elettronica

Se il ritardo è di almeno 5 ore, il passeggero ha la possibilità di rinunciare al volo senza dover pagare penali e di ottenere il rimborso del prezzo del biglietto per la parte del viaggio non effettuata. 

Quando si ha diritto anche alla compensazione pecuniaria?

In caso di prolungato ritardo è stato stabilito il diritto alla compensazione pecuniaria anche per i passeggeri che raggiungono la destinazione con oltre tre ore di ritardo rispetto all’orario di arrivo stabilito. Tale diritto, tuttavia, viene meno se la compagnia aerea dimostra che il ritardo prolungato si è verificato a causa di circostanze eccezionali, ad esempio avverse condizioni meteorologiche, improvvise ed imprevedibili carenze del volo dal punto di vista della sicurezza e scioperi (come previsto dai punti 14 e 15 in premessa al Regolamento 261/2004).

Posso chiedere il rimborso di spese extra causate dal disagio aereo?

Si, è però necessario documentare dettagliatamente tutte le spese extra attraverso fatture e scontrini fiscali fornendo informazioni chiare che indichino l’attinenza di queste spese al disagio subito da parte della compagnia aerea.

Entro quanto tempo ricevo il rimborso?

A questa domanda è difficile dare una risposta precisa, dipende dalla compagnia aerea. Se quest’ultima accetta la transazione in media la liquidazione della somma si avrà in 40 giorni.

Qual'è l'ammontare del risarcimento a cui ho diritto?

RITARDO (riferito alla destinazione finale dopo un’eventuale riprenotazione e/o reimbarco)

Distanza

 

meno di 2 ore

più di 2 ore

più di 3 ore

più di 4 ore

mai arrivato

 

Imbarco negato

€ 250

€ 250

€ 250

€ 250

€ 250

< 1500 km

€ 400

€ 400

€ 400

€ 400

€ 400

1500 km < 3500 km

€ 600

€ 600

€ 600

€ 600

€ 600

3500 km <

Ritardo

€ 0

€ 0

€ 250

€ 250

€ 250

< 1500 km

€ 0

€ 0

€ 400

€ 400

€ 400

1500 km < 3500 km

€ 0

€ 0

€ 300

€ 600

€ 600

3500 km <

Cancellazione

€ 125

€ 250

€ 250

€ 250

€ 250

< 1500 km

€ 200

€ 200

€ 400

€ 400

€ 400

1500 km < 3500 km

€ 300

€ 300

€ 300

€ 600

€ 600

3500 km <

Quanto tempo ho per esercitare il mio diritto al risarcimento?

Se hai subito dei disagi causati da voli cancellati, voli in ritardo o overbooking hai 3 anni di tempo per esercitare il tuo diritto al risarcimento.

Per bagaglio smarrito o bagaglio in ritardo la contestazione deve essere effettuata entro 21 giorni, nel caso invece di bagaglio danneggiato entro 7 giorni.

COSA FARE - COME OTTENERE IL RIMBORSO

Documenti da fornire

  1. copia di un documento di identità.
  2. copia biglietto aereo o carta di imbarco dove sarà leggibile il numero del volo, la tratta e l’orario di partenza.
  3. descrizione sintetica ma dettagliata dei fatti.
  4. eventuali spese extra (scontrini e fatture) sostenute a causa del ritardo del volo.

La documentazione andrà inviata a info@easyrimborso.it. È consigliato chiamare successivamente il 342/1031477 per verificare la ricezione della mail.

Documenti da fornire

  1. copia di un documento di identità.
  2. copia biglietto aereo o carta di imbarco dove sarà leggibile il numero del volo, la tratta e l’orario di partenza.
  3. descrizione sintetica ma dettagliata dei fatti.
  4. eventuali spese extra (scontrini e fatture) sostenute a causa della cancellazione del volo.

La documentazione andrà inviata a info@easyrimborso.it. È consigliato chiamare successivamente il 342/1031477 per verificare la ricezione della mail.

Documenti da fornire

  1. copia di un documento di identità.
  2. copia biglietto aereo o carta di imbarco dove sarà leggibile il numero del volo, la tratta e l’orario di partenza.
  3. descrizione sintetica ma dettagliata dei fatti.
  4. eventuali spese extra (scontrini e fatture) sostenute a causa della cancellazione del volo.

La documentazione andrà inviata a info@easyrimborso.it. È consigliato chiamare successivamente il 342/1031477 per verificare la ricezione della mail.

Documenti da fornire

  1. copia del documento di identità del/lla proprietario/a del bagaglio.
  2. copia biglietto aereo o carta d’imbarco dove sarà leggibile il numero del volo cancellato, la tratta e l’orario di partenza.
  3. descrizione sintetica ma dettagliata dei fatti.

La documentazione andrà inviata a info@easyrimborso.it. È consigliato chiamare successivamente il 342/1031477 per verificare la ricezione della mail.

Documenti da fornire

  1. copia del documento di identità del/lla proprietario/a del bagaglio.
  2. copia biglietto aereo o carta d’imbarco dove sarà leggibile il numero del volo cancellato, la tratta e l’orario di partenza.
  3. descrizione sintetica ma dettagliata dei fatti.
  4. corredo fotografico del bagaglio danneggiato.
  5. P.I.R. (denuncia/reclamo sporto in aeroporto) / nel caso in cui il bagaglio danneggiato viene portato a domicilio da un corriere contestazione scritta verbalizzata dal corriere stesso

La documentazione andrà inviata a info@easyrimborso.it. È consigliato chiamare successivamente il 342/1031477 per verificare la ricezione della mail.

Documenti da fornire

  1. copia del documento di identità del/lla proprietario/a del bagaglio.
  2. copia biglietto aereo o carta d’imbarco dove sarà leggibile il numero del volo cancellato, la tratta e l’orario di partenza.
  3. descrizione sintetica ma dettagliata dei fatti.

La documentazione andrà inviata a info@easyrimborso.it. È consigliato chiamare successivamente il 342/1031477 per verificare la ricezione della mail.

SCOPRI DI PIÙ

EASYRIMBORSO

Chi siamo

EasyRimborso è un progetto di MULTISERVICE EUROPE, società nata per fonire servizi gratuiti a tutti i passeggeri aerei che hanno subito un disagio. Uno staff di giovani avvocati, specializzati nel settore aereo, è al servizio dell’utenza.

5 buoni motivi per sceglierci

  1. Assistenza legale gratuita;
  2. Leader nei rimborsi sui disagi aerei;
  3. Avvocati specializzati;
  4. Procedure semplici e immediate;
  5. 24h per istruire la pratica.

Scopri di più, clicca qui.

Perchè EasyRimborso mi può aiutare?

EasyRimborso è l’unica struttura italiana organizzata per istruire le pratiche entro 24h ed ottenere il rimborso o risarcimento in maniera facile e veloce. Uno staff preparato ti aiuterà attraverso telefono, mail o Whatsapp, a valutare e istruire la tua pratica di rimborso.

Cosa fa EasyRimborso?

EasyRimborso opera essenzialmente in due semplici fasi:

  1. Valuta la tua pratica di rimborso/risarcimento;
  2. Provvede, qualora lavorabile, all’istruzione ed invio della pratica fino alla liquidazione.

DIRITTI DEI PASSEGGERI (CE 261/2004)

Quali norme tutelano i passeggeri che hanno subito un disagio a causa di un volo aereo?

Il regolamento che istituisce regole comuni in materia di compensazione ed assistenza ai passeggeri in caso di
negato imbarco, di cancellazione del volo o di ritardo prolungato è il  REGOLAMENTO COMUNITARIO CE261/2004.